Questo sito rilascia cookies tecnici per consentirne il funzionamento, oltre a cookies, anche di terza parte, di 'analytics' per fare statistiche sul traffico ed attivare il miglioramento. Cliccando su "Conferma Scelte", acconsenti all’uso dei cookies qui sotto proposti o da te selezionati. Cliccando su "Accetta tutti i cookies" li abiliti tutti. Per saperne di più

Dove siamo : gli edifici

via Montedoro, 43 - 80049 Torre del Greco (NA)
Tel e Fax: 0818824876
naic8cz007@istruzione.it  -  naic8cz007@pec.istruzione.it
Cod. Fisc.: 95170070635
Codice univoco: UFNGZ7
Codice iPA : istsc_naic8cz007

 

“Penso alla scuola come ad un giardino: c’è la fatica buona di ricevere i semi e la responsabilità di farli fiorire”

(Alessandro D’Avenia)

 

L’Istituto Comprensivo “Don Lorenzo Milani” abbraccia un’ampia zona posta alla periferia nord della città di Torre del Greco, a ridosso del Parco nazionale del Vesuvio e insiste su un territorio che, dal punto di vista dello sviluppo socioculturale, si è sempre caratterizzato come una comunità autoctona rispetto al centro abitato.

Nell'area strettamente limitrofa alla scuola non vi sono strutture per il tempo libero (cinema, teatri, spazi sportivi attrezzati), mentre, in zona, sono presenti attività di ristorazione e due strutture alberghiere. Complessivamente, il livello socioeconomico – culturale dei residenti risulta molto eterogeneo.

La popolazione, inizialmente, costituita in buona parte da un ceto rurale, ha subìto negli anni graduali trasformazioni. Attualmente è formata da un ceto medio, piccoloborghese, con famiglie ben inserite nel tessuto sociale ed economico, ma non tutte attente al percorso scolastico ed educativo dei propri figli.

Inoltre, troviamo una parte di platea caratterizzata ancora da famiglie con problematiche complesse, un retroterra socio-economico-culturale disagiato e povero di stimoli culturali. Tale situazione ha comportato, nel tempo, la necessità di sostenere un ulteriore carico educativo, poiché compito della Scuola è agire positivamente  nel processo di crescita del bambino anche dal punto di vista socio-relazionale, oltre che cognitivo.

La sfida che il nostro Istituto deve cogliere presenta varie sfaccettature, tutte degne di nota e di forte impegno, proprio perché ci troviamo di fronte ad una realtà variegata e complessa. Da un lato una platea con elevate aspettative rispetto ai figli, ben attrezzata in termini di attenzione e valori educativi a sostenere tale obiettivo; dall’altra una platea, fornita di un buon livello di benessere, ma meno attenta a trasmettere e realizzare progetti educativi di più ampio respiro e profondità, ed infine, una parte di platea che, invece, mostra capacità genitoriali ed educative poco adeguate e dunque si presenta, per la nostra scuola, la necessità di colmare vuoti educativi ampi e importanti.

TERRITORIO E PRINCIPALI SETTORI PRODUTTIVI

Il territorio cui ci rivolgiamo comprende essenzialmente il comune di Torre del Greco. La principale caratteristica dell’area territoriale di riferimento è la varietà strutturale in ambito economico-produttivo, con vocazioni marittime, turistiche, industriali e artigianali coesistenti, seppure quasi mai interagenti e armonizzate.

I settori su cui si basa prevalentemente l’economia locale sono i seguenti:

-  Agricoltura e floricoltura

-  Gastronomia

- Commercio: Torre del Greco presenta caratteristiche di elevata specializzazione nell’intermediazione commerciale in numerosi settori produttivi.

- Antiquariato: la presenza in città di botteghe antiquarie ha fatto sì che molti antiquari abbiano intrapreso la ricerca di nuovi mercati, diventando così grandi importatori d’antiquariato in particolare dal mercato francese ed inglese.

- Cantieristica: storicamente dedita alla marineria, Torre del Greco vanta un’antica attività cantieristica navale in legno, che ancora oggi rappresenta un’importante componente delle sue attività economiche.

- Corallo: una storia che si perde nei secoli, nell’affascinante itinerario della civiltà mediterranea nel suo cammino da oriente ad occidente.

-  Settore bancario.

ANALISI DEI BISOGNI FORMATIVI

Dall’analisi del contesto sociale e familiare emerge la necessità di elaborare un Piano dell’Offerta Formativa in cui l’ambiente di apprendimento possa accogliere i bisogni educativi di ognuno, e favorirne la crescita ed il successo formativo per tutti i bambini dai 3 ai 13 anni.

La necessità di promuovere la fiducia in se stessi, porre percorsi inclusivi in cui tutti, alunni, genitori e docenti siano impegnati in un clima di corresponsabilità educativa; dove gli allievi stessi scoprano le proprie potenzialità, facendosi artefici della loro crescita relazionale, emotiva e sociale, e costruendo una positiva identità del sé e del gruppo sociale di riferimento.